Officina dei saperi | sapere
Saperi. In assenza di un grande collettore politico prevalgono le specializzazioni, manca il dialogo tra i saperi e la frammentazione blocca le potenzialità del pensiero critico. Una parziale cartografia degli studiosi italiani di varie discipline
Cultura, Saperi, Università, Dialogo
189
archive,tag,tag-sapere,tag-189,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

I cinque paradossi capitali dell’agricoltura industriale

di Piero BEVILACQUA – 1. La storia disvelatrice dei processi sociali Occorre partire da una considerazione preliminare, far cenno a un bilancio storico difficilmente contestabile. Alla fine della sua lunga corsa produttivistica – che attraversa l’intero XX secolo – e giunta al colmo dei suoi innegabili successi, l’agricoltura...

Tre domande (retoriche?) sul sapere

di Giuseppe SAPONARO – 1) Cosa nell'Officina dei saperi s'intende per «sapere»? 2) Per impegnarsi nel progetto pratico dell'Officina, basta il sapere (sapientia) o è necessario anche crederci (fides)? 3) Fino a che punto, oggi, il nostro presunto sapere è in verità solo ipotetico o problematico (opinio)? Ogni sapere già etimologicamente...

Il gioco della Natura nell’Officina dei saperi

di Laura MARCHETTI – Antiliberista. La discussione sulla parcellizzazione dei saperi suggerisce di recuperare la complessità della rete non solo come spazio delle comunità sociali ma anche delle comunità naturali da «il manifesto» del 10 febbraio 2016 C’è innanzitutto il gioco nella proposta di Piero Bevilacqua sulla costituzione di una...

Una comunità di pensiero e di ricerca

di Ignazio MASULLI – Neoliberismo. Alla logica neoliberista, all’alienazione del rapporto dell’uomo con la natura, dovrebbe rispondere un nuovo lavoro di cooperazione tra i saperi oggi divisi da «il manifesto» del 29 gennaio 2016 L’articolo di Piero Bevilacqua sulla parcellizzazione dei saperi («il manifesto», 28 gennaio) offre un’analisi e una...