Officina dei saperi | Il futuro anteriore delle aree interne
Saperi. In assenza di un grande collettore politico prevalgono le specializzazioni, manca il dialogo tra i saperi e la frammentazione blocca le potenzialità del pensiero critico. Una parziale cartografia degli studiosi italiani di varie discipline
Cultura, Saperi, Università, Dialogo
1179
post-template-default,single,single-post,postid-1179,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Il futuro anteriore delle aree interne

Cari amici,

a proposito di Aree interne volevo informarvi che il prossimo venerdì 17 febbraio  (so che la data non è delle migliori, ma sfideremo la superstizione, così come l’idea di marginalità delle aree interne) faremo a Roma al Dottorato di Architettura e di Ingegneria La Sapienza di Roma un seminario di studi dal titolo il Futuro anteriore delle Aree interne a partire dalla presentazione del libro mio e di Leonardo Lutzoni, La strada che Parla. Dispositivi per ripensare il futuro delle aree interne in una nuova dimensione urbana, FrancoAngeli 2016. Se siete qui, se passate da Roma, se avete degli amici a cui può interessare, vi aspettiamo.

Un carissimo saluto

Lidia Decandia

[Qui trovate il programma, i temi  e la locandina]