Officina dei saperi | 2017 giugno
Saperi. In assenza di un grande collettore politico prevalgono le specializzazioni, manca il dialogo tra i saperi e la frammentazione blocca le potenzialità del pensiero critico. Una parziale cartografia degli studiosi italiani di varie discipline
Cultura, Saperi, Università, Dialogo
0
archive,date,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Privilegiare la spesa pubblica o il credito ai consumi? Riflessioni sulla moneta fiscale

di Lia FUBINI La mia perplessità sul saggio sulla Moneta Fiscale [di Biagio Bossone, Marco Cattaneo, Massimo Costa, Stefano Sylos Labini, pubblicato su "MicroMega Online" il 17 giugno 2017, e riprodotto sul nostro sito, NdR] nasce da alcune considerazioni di ordine generale e da alcune osservazioni sulla misura...

La complessità delle scienze e l’universalità possibile della politica

di Piero Bevilacqua* Intanto una premessa chiarificatrice sui termini utilizzati nel titolo di questa comunicazione. Perché uso la parola sapere, distinta da scienza? Non sto ricorrendo a un sinonimo per eliminare una cacofonia da ripetizione. Nel mio vocabolario la scienza è un fenomeno storicamente determinato dell'età contemporanea:...

Spazio pubblico e vita civica. Alternative alla comune evanescenza

di Ilaria AGOSTINI, da "eddyburg", 27 maggio 2017 [Lo scritto che pubblichiamo è la trascrizione del contributo all’incontro Gli standard urbanistici, cinquant’anni dopo. Un progetto per lo spazio pubblico, organizzato dalla Scuola di Eddyburg nell’ambito della manifestazione “Leggere la città”, Pistoia, 7 aprile 2017. La fotografia è di Elvira Bandini, http://www.spaziindecisi.it/space/piscina-comunale-santa-sofia/, NdR]   Prima...